This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Anagrafe

 

Anagrafe

I cittadini italiani che si trasferiscono all'estero per un periodo superiore a un anno devono iscriversi all'A.I.R.E. Anche i successivi cambi di indirizzo vanno registrati.

Iscrizione

L'iscrizione si richiede tramite il portale FAST IT.

Occorre registrarsi, compilare il formulario di richiesta di iscrizione e allegare i documenti necessari. Se si è in possesso di credenziali SPID si può effettuare il login direttamente senza registrarsi. FAQ

È necessaria la seguente documentazione:

Richiesta di iscrizione

• copia del passaporto italiano o della carta d'identità italiana in corso di validità;
• copia del permesso di soggiorno sloveno, quale prova della stabile e legale residenza all'estero;
• in caso di doppia cittadinanza, copia della carta d’identità slovena o del passaporto sloveno e copia del certificato di residenza sloveno, rilasciato non oltre sei mesi prima rispetto alla data di inoltro della richiesta.

La richiesta di iscrizione è presentata dal cittadino italiano anche per gli altri componenti della famiglia che vivono allo stesso indirizzo. I componenti maggiorenni della famiglia dovranno comunque compilare un modello di iscrizione separato. Anche per il coniuge non italiano è opportuno allegare fotocopia del documento d'identità.

Cambio di indirizzo nella stessa circoscrizione consolare o trasferimento da altra circoscrizione consolare

• copia del passaporto italiano o copia della carta d'identità italiana in corso di validità;
• copia del permesso di soggiorno sloveno valido con il nuovo indirizzo
• in caso di doppia cittadinanza, copia della carta d’identità slovena o del passaporto sloveno e copia del certificato di residenza sloveno, rilasciato non oltre sei mesi prima rispetto alla data di inoltro della richiesta.

 

Rimpatrio o trasferimento

In caso di rientro definitivo in Italia o di trasferimento in altra circoscrizione o Paese, l’interessato dovrà registrare la variazione presso il Comune italiano o il Consolato competente nella nuova residenza.

- I cittadini iscritti AIRE che rientrano definitivamente in Italia dovranno presentarsi presso il Comune dove hanno deciso di stabilirsi per dichiarare il nuovo indirizzo di residenza.
- Nella stessa data il Comune provvederà alla cancellazione dall’AIRE con contestuale iscrizione in APR (Anagrafe Popolazione Residente).
- È cura del Comune comunicare ufficialmente la data di decorrenza del rimpatrio al Consolato di provenienza che registrerà nei propri schedari consolari il rimpatrio.

Secondo la normativa vigente, l'Ufficio consolare è competente a trasmettere al Comune italiano le dichiarazioni fornite dai cittadini residenti nella circoscrizione consolare solo relativamente all'espatrio e alla residenza all’estero, ma non relativamente al rimpatrio (DL 71/2011, art. 9, Anagrafe degli italiani residenti all'estero - AIRE). Sulla base dei dati contenuti nello schedario consolare (art. 8 del DL 71/2011) l'ufficio consolare della circoscrizione di immigrazione o di residenza provvede a trasmettere al comune italiano competente i dati richiesti dalla legislazione in materia di anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE). I dati sono relativi alle dichiarazioni fornite dai cittadini italiani che trasferiscono la propria residenza da un comune italiano all'estero, ovvero a quelle relative alla residenza all'estero, nonché a quelle concernenti il cambiamento di residenza o di abitazione all'estero. La Legge 470/88 (art. 4.1, lett. a), e 5.1) e il DPR 223/1989 (art.13) indicano la competenza degli Ufficiali di anagrafe dei Comuni a raccogliere le dichiarazioni anagrafiche per il trasferimento dall’estero, a provvedere alla cancellazione dalle anagrafi degli italiani all’estero e alla comunicazione agli Uffici consolari interessati.

La cancellazione dall'Aire per rimpatrio con il conseguente aggiornamento dello schedario consolare può avvenire pertanto solo in seguito alla conferma dell'iscrizione del cittadino presso l'Anagrafe della Popolazione Residente da parte del Comune italiano, che ripristina la residenza anagrafica e l'iscrizione nell'elenco degli elettori nel territorio della Repubblica e ne dà comunicazione all'Ufficio consolare.


Maggiori informazioni

A.I.R.E.

FAST IT – Portale dei servizi consolari 

fast it


SPID    FAQ

 


71