Ta stran uporablja piškotke z namenom zagotavljanja boljših izkušenj. Za nadaljevanje sprejmite uporabo piškotkov OK

A LUBIANA L’ITALIAN DESIGN DAY 2022 ALL’INSEGNA DELLA RIGENERAZIONE

Datum:

23/03/0


A LUBIANA L’ITALIAN DESIGN DAY 2022 ALL’INSEGNA DELLA RIGENERAZIONE

Si è celebrata oggi a Lubiana la VI edizione della Giornata del Design Italiano con una Conferenza del Professor Francesco Zurlo del Politecnico di Milano, “Ambasciatore del Design” designato per la Slovenia.
Il Professor Zurlo recentemente ha curato anche la Mostra “Italia Geniale-Design Enables” promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale insieme al Commissariato Generale per Expo 2020 Dubai, all’Agenzia ICE, all’ADI e Unioncamere. La mostra è stata presentata al Padiglione Italia in occasione dell’Expo 2020 di Dubai e poi esposta per un mese a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico. All’evento di Lubiana, introdotto dall’Ambasciatore d’Italia Carlo Campanile, ha preso parte anche Zmago Novak, editore della rivista di design Hiše nonché organizzatore di diversi eventi dedicati al settore.
La Conferenza è stata organizzata nel quadro delle iniziative di “Promozione Integrata” dall’Istituto Italiano di Cultura e dall’Ufficio ICE di Lubiana sotto il coordinamento dell’Ambasciata d’Italia in Slovenia. L’evento si è svolto in formato ibrido con la presenza dei relatori presso la nota showroom della capitale ID:Doma, che celebra quest’anno i venti anni di attività dedicata in gran parte all’importazione e vendita in Slovenia di prodotti italiani di arredamento di alta gamma. L’Architetto Matevš Frančič ha partecipato alla Conferenza in rappresentanza della ID:Doma.
Prendendo spunto dal tema di quest’anno “Ri-generazione. Design e nuove tecnologie per un futuro sostenibile” il Prof. Zurlo ha incentrato la Conferenza sui concetti che hanno guidato la realizzazione della mostra da lui curata, illustrando alcuni dei pezzi esposti - tra gli oggetti più significativi del design italiano dagli anni Trenta del Novecento ad oggi - che descrivono la creatività e la funzionalità espressa dai grandi designer che hanno prestato la loro opera per l’industria, contribuendo a rendere il Made in Italy celebrato e diffuso nel mondo.
Nel suo intervento d’apertura, l’Ambasciatore Campanile ha sottolineato che si tratta di un’edizione importante, perché anticipa il 60° Salone del Mobile di Milano (in programma dal 7 al 12 giugno), auspicando un’ampia partecipazione dei professionisti sloveni del settore a tale evento, e ricordato che il tema prescelto, Ri-generazione - Design e nuove tecnologie per un futuro sostenibile, richiama i contenuti della proposta per la candidatura di Roma ad ospitare l’Expo 2030, incentrata sul concetto di Persone e Territori, che pone l’accento proprio sulla ri-generazione, l’inclusività e l’innovazione degli spazi urbani in funzione delle necessità e dei bisogni dell’individuo.
L’Italia e la Slovenia sono entrambi fortemente impegnati a ricercare soluzioni green e sostenibili per uno sviluppo equo. L’Italia si è confermata anche l’anno scorso quale secondo partner e secondo fornitore della Slovenia per il settore arredamento, con una quota di mercato del 10,6% e un aumento dell’export di settore nel 2021 che ha superato del 40% i valori 2020 e del 55% quelli registrati nel 2019.
Il video dell’evento e’ visibile su youtube al link:
https://www.youtube.com/watch?v=Pnxiz193P8Y


818